Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Nel mezzo del teatrin di nostra vita

28 Ottobre 2021, ore 21:00

Gratuito
38° Festival LA MACCHIA DEI SOGNI
edizione 2021
Bruno Leone in
“Nel mezzo del teatrin di nostra vita”
Giovedì 28 ottobre 2021 ore 21
Museo Archeologico Regionale
“Antonio Salinas” di Palermo
INGRESSO LIBERO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA SINO AD ESAURIMENTO POSTI
Per info: www.figlidartecuticchio.com
Tel. + 39 3207090129
 
NEL MEZZO DEL TEATRIN DI NOSTRA VITA
Pulcinella nell’Inferno, Purgatorio e Paradiso delle Guarattelle
Pulcinella si perde in una selva oscura dove incontra Dante che per trovare una via d’uscita lo accompagna all’Inferno. Qui dopo aver attraversato l’Acheronte sulla barca di Caronte, Pulcinella incontra e combatte prima con Cerbero e poi con il diavolo Farfariello, personaggi che ricordano il cane e il diavolo del repertorio guarattellesco. Accede così al Purgatorio introdotto da Dante. Suo spirito guida sarà Maradona. Pulcinella incontra le anime del Purgatorio che gli chiedono di pregare per loro in modo da aiutarle a passare in Paradiso, tra queste incontra il guappo Pasquale ‘O Terremoto che non vuole preghiere e si azzuffa con Pulcinella. Dopo una lunga battaglia, Pulcinella manda il guappo all’Inferno.
Incontra poi le anime pezzentelle che vogliono essere riconosciute e adottate da Pulcinella; hanno le sembianze di teschi e tra questi egli adotta proprio la Morte che lo vuole morto. Dopo averla sconfitta Pulcinella può accedere al Paradiso. Qui compare di nuovo Dante che gli assegna come spirito guida Beatrice. Incontra quindi San Gennaro che gli offre canti sacri e illuminazioni mistiche. Ma Pulcinella desidera un bel piatto di maccheroni, massima estasi paradisiaca pulcinellesca. San Vincenzo Ferrer, detto ‘O Munacone, gli serve un bel piatto di maccheroni. Il caffè gli sarà offerto da Sant’Antonio Abbate, il quale gli promette che sarà il suo Santo Protettore. Così termina la visita in Paradiso, Beatrice riaccompagna Pulcinella nel teatrino delle guarattelle e gli concede una tarantella finale, suscitando la rabbia di Dante che non ha mai ottenuto un ballo da Beatrice. Incontra finalmente Teresina con cui si può sposare e avere gli e nipoti. Lo spettacolo è accompagnato dalle musiche eseguite dal vivo da Gianluca Fusco.
La casa delle Guarattelle – Bruno Leone
Nel 1978 Bruno Leone apprende l’arte delle guarattelle da Nunzio Zampella, ultimo maestro guarattellaro napoletano, ed evita in tal modo la scomparsa di una tradizione che risale a girovaghi e saltimbanchi medievali. L’arte delle guarattelle deve la sua vitalità alla capacità dei burattinai di coniugare memoria e attualità, in un rapporto molto attento col pubblico. Bruno Leone, che ha ripreso canovacci e stili di quest’arte, ha contribuito con efficacia alla ripresa di un genere teatrale tanto importante per la storia della cultura napoletana, europea e mondiale. Pulcinella, sempre in scena alla destra del burattinaio, scandisce con la sua magica voce – ottenuta col segreto strumento della pivetta – l’alternarsi delle storie.

Dettagli

Data:
28 Ottobre 2021
Ora:
21:00
Prezzo:
Gratuito
Categoria Evento:

Organizzatore

Associazione Figli d’Arte Cuticchio
Telefono:
+39 091 323400
Email:
pupi@figlidartecuticchio.com

Luogo

Museo Archeologico Regionale Antonio Salinas di Palermo
Piazza Olivella
Palermo, 90133 Italia
+ Google Maps
Telefono:
+390916116807